POSSESSIONE
TRAFUGAMENTI E FALSI DI ANTICHITÀ A PAESTUM
I risultati della diagnostica presentati nel catalogo della mostra
ICVBC - AREA DI RICERCA CNR DI FIRENZE
Via Madonna del Piano, 10 - 50019 Sesto Fiorentino (FI)
Tel. 055 5225484 - Fax 055 5225483
La mostra, ospitata dal Museo di Paestum fino al prossimo 31 Dicembre, affronta il tema della difesa del patrimonio esponendo le opere recuperate da trafugamenti illeciti e fino ad oggi conservate nei depositi del Museo.

Il curatore della mostra, e direttore del Parco, Gabriel Zuchtriegel ha evidenziato come "gli scavi clandestini comportano la perdita non solo degli oggetti stessi ma anche del loro contesto stratigrafico, e quindi di tutta una serie di informazioni che sono fondamentali per la conoscenza del mondo antico. [...] La questione del possesso incide sull’essenza dell’opera d’arte: possesso e possessione sono pertanto questioni di estetica, intesa come disciplina filosofica, oltre che di legislazione e tutela".
ICVBC, insieme ad Art-Test di Firenze, ha partecipato alla campagna diagnostica effettuata sui reperti durante l'allestimento della mostra, i risultati ottenuti trovano posto in un capitolo dedicato all'interno del catalogo della mostra edito da di Arte’m con saggi di: Angelo Bottino, Tsao Cevoli, Marina Cipriani, Luigi Gallo, Yelena Kovalyova, Carmine Lubritto, Angela Pontrandolfo, Grete Stefani, Gabriel Zuchtriegel.

Il 2 Dicembre prossimo al Museo Archeologico di Paestum, sarà organizzato, a cura dell'AIAr, un' incontro divulgativo dal titolo: "Possessione - trafugamenti e falsi di antichità a Paestum”: Le indagini archeometriche.
Durante l'incontro sarà presentato il lavoro eseguito ed illustrati i risultati ottenuti.
Istituto per la Conservazione e la Valorizzazione dei Beni Culturali