Istituto per la Conservazione e la Valorizzazione dei Beni Culturali
ICVBC - AREA DI RICERCA CNR DI FIRENZE
Via Madonna del Piano, 10 - 50019 Sesto Fiorentino (FI)
Tel. 055 52251 - Fax 055 5225000
Spettroscopia di Riflettanza a Fibre Ottiche (FORS)
Descrizione della tecnica:
L’applicazione della tecnica FORS è principalmente indirizzata sia all’identificazione di pigmenti, coloranti e prodotti di alterazione, sia all’analisi del colore e delle sue variazioni. E’ una tecnica totalmente non-invasiva e grazie alla strumentazione portatile permette di effettuare misurazioni in-situ.
Applicazioni:
Direttamente in-situ su superfici pittoriche, affreschi, materiali lapidei, lignei o in generale per manufatti policromi.
Principi di base:
Si basa sull’analisi di spettri di riflettanza in cui l’intensità della radiazione retrodiffusa dalla superficie investigata è riportata in funzione della lunghezza d’onda della radiazione inviata sulla zona di misura. Il valore dell’intensità, riportato come percentuale di luce diffusa (riflessa) dalla superficie investigata, è rapportato a un bianco di riferimento, che si assume diffondente luce al 100% su tutto l’intervallo spettrale considerato. L’identificazione dei pigmenti avviene per comparazione con spettri di stesure pittoriche di riferimento.
Strumentazione:
Intervallo spettrale analizzabile 350-900nm, 900-2100nm
Spettrometro Ocean Optics HR2000 (CCD array)
(Sede di Firenze, Sezione di Milano).
Spettrometro Ocean Optics NIR256 (256 InGaAs linear-array)
(Sede di Firenze).
Lampada al deuterio DH-2000 (210-400nm)
(Sede di Firenze).
Lampada al tungsteno HL-2000-FHSA (360-2400 nm)
(Sede di Firenze, Sezione di Milano).
La strumentazione è equipaggiata con fasci di fibre ottiche e varie teste di misura con geometrie di acquisizione differenti.